I regolamenti n. 402/2013 e n. 2015/1136/UE, in conformità alla direttiva (UE) 2016/796, stabiliscono i criteri per la valutazione e la dimostrazione della sicurezza e impongono al richiedente di utilizzare metodi riconosciuti di sicurezza nel caso in cui un sistema sia soggetto a cambiamenti significativi (tecnici, operativi o organizzativi).

In quanto organismo di valutazione (AsBo), ISARail valuta la corretta applicazione del processo di gestione dei rischi e l’adeguatezza dei suoi risultati.

Se l’organismo di valutazione sancisce la conformità ai requisiti del CSM-RA e la fattibilità degli obiettivi previsti, emette un rapporto di valutazione della sicurezza, che rappresenta la prova necessaria per le autorità nazionali di sicurezza nell’UE e per l’OTIF.

Start typing and press Enter to search